Dona Ora!

Categorie News

Archivio News

Tutte le News

Come navigo tra le news? In questa sezione sono elencate tutte le news in ordine cronologico dalla news più recente. È possibile navigare all'interno della categorie e/o degli archivi mensili utilizzando gli appositi box 'Categorie News' e 'Archivio News' a lato.
  • Campo saharawi: si parte ad aprile!

    Campo saharawi: si parte ad aprile!

    Dal 16 al 23 aprile 2011 partirà il campo di lavoro nel campo saharawi di El Ayoun ( Tinoduf-Algeria). Il campo sarà l'occasione per conoscere da vicino la realtà dei profughi saharawi. I campisti alloggeranno presso le famiglie e parteciperanno agli incontri con le associazioni delle donne, dei giovani, visiteranno i centri sanitari, le scuole e consoceranno progetti realizzati dall’Arci in quei luoghi. Per saperne di più sul campo: Campi di lavoro > 2011 > Campi di lavoro Arci: le proposte per il 2011 Poichè il campo partirà tra poco il termine per l'iscrizione scade il 15 marzo 2011. A breve quindi allegheremo il form per l'iscrizione da inviare alla mail: campidilavoro@arci.it

  • Campi di lavoro Arci estivi: ecco le nuove proposte!

    Campi di lavoro Arci estivi: ecco le nuove proposte!

    Tornano i campi di lavoro e conoscenza Arci. Anche questa volta sono tante le proposte tra cui poter scegliere, per vivere un'esperienza unica, di crescita culturale, di confronto e solidarietà con culture e popoli lontani. Libano, Palestina, Rwanda, Brasile, Colombia, Mozambico, Marocco, Giordania e Kosovo le mete che vi proponiamo. Per le schede dettagliate di ciascun campo, visitate la sezione  Attivati! > Campi di lavoro > 2011 > Campi di lavoro Arci: le proposte per il 2011 Nella stessa sezione troverete il regolamento dei campi che vi inviatiamo a leggere con attenzione. Vi ricordiamo che le iscrizioni al campo in Mozambico sono chiuse , non solo per la scadenza dei termini (25 aprile) ma anche perché il numeroso gruppo di futuri campisti è stato formato. Considerato il grandissimo interesse dimostrato per l'Africa, ...

  • Legge di stabilità: alcuni segnali positivi, ma chi pagherà il conto?

    Legge di stabilità: alcuni segnali positivi, ma chi pagherà il conto?

    Preoccupazione per i tagli agli Enti locali e per l'aumento della tassazione sulle Fondazioni di origine bancaria Dichiarazione di Pietro Barbieri, Portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore Dalla Legge di Stabilità approvata dal Consiglio del Ministri arrivano messaggi positivi ma anche segnali preoccupanti. Una manovra che, con coraggio, prova ad investire sulla crescita del Paese, anche a costo di deviare dagli obiettivi europei. E che prova a prevedere, sin dall’inizio del percorso, un rifinanziamento dei fondi per le politiche sociali, stanziando, tra gli altri, 300 milioni di euro, 250 per il Fondo non autosufficienza e analoga somma per la social card. Sull’infanzia, notiamo 100 milioni per un piano di sviluppo dei servizi educativi. Altra novità sono i 50 milioni per il contrasto della ludopatia e i 100 milioni per gli indennizzi agli emotrasfusi. Segnali ...

  • Delegazione di Arci Firenze in Palestina

    Delegazione di Arci Firenze in Palestina

    Nella prima settimana di ottobre una delegazione del comitato territoriale fiorentino dell’Arci ha visitato i Territori Occupati Palestinesi. Gli obiettivi della missione sono stati il monitoraggio di un progetto di cooperazione internazionale attualmente in corso a Beit Doqu e la partecipazione ad una serie di incontri con la società civile palestinese. Il progetto “Terra è Libertà” è stato avviato solo all’inizio del 2014, ma ha già dato ottimi risultati. Prima di spiegare quali sono le attività del progetto è opportuno descrivere le condizioni in cui si trova Beit Doqu, il villaggio palestinese dove si sviluppa l’azione. Beit Doqu fa parte della West Bank, a metà strada tra Gerusalemme e Ramallah, e rientra in quella che dopo gli Accordi di Oslo viene chiamata Area C, ovvero è un territorio palestinese, dove sia ...

  • Venti anni dopo Pechino, le novità della Girl Declaration

    Venti anni dopo Pechino, le novità della Girl Declaration

    di Silvia Stilli Dalla IV Conferenza Mondiale sulle donne di Pechino del 1995 ad oggi l’Italia, alle prese con la presentazione del rapporto quinquennale, registra preoccupanti ritardi sull’applicazione del Programma d’azione sottoscritto in quella sede. Se pure la partecipazione femminile diretta alla vita politica e anche l’assunzione di cariche apicali in contesti pubblici e del privato (profit e no profit) è andata aumentando, l’Italia segna uno dei più elevati tassi di disoccupazione delle donne, una bassissima percentuale di valorizzazione dell’apporto di genere nei media come opinion leader (16% vs l’84% degli uomini) e la violenza, soprattutto di coppia e familiare, che vede il mondo femminile vittima costante di gravissime lesioni personali e di omicidi. Nei mesi scorsi ong e associazioni impegnate per i diritti e l’empowerment di genere hanno presentato ...

  • Elezioni, biciclette e gelsomini: uno scambio in Tunisia

    Elezioni, biciclette e gelsomini: uno scambio in Tunisia

    di Riccardo Celi In Tunisia grazie a Dawrak Da alcuni mesi sono in Tunisia per collaborare con Lam Echaml, una rete di associazioni di solidarietà, cultura e cittadinanza. Sono qui per conto di ARCS nell’ambito di Dawrak, un programma di scambio fra organizzazioni della societàcivile finanziato dalla Fondazione Anna Lindh per il Dialogo tra le Culture. Prima della mia partenza il circolo ARCI di Caserta ha ospitato Khemissa Rezgui, un’attivista tunisina che ha collaborato alle attivitàdi accoglienza dei rifugiati nel Casertano. Da tempo mi interesso ed occupo di partecipazione, società civile e cooperazione euromediterranea e questa collaborazione mi sta offrendo una prospettiva privilegiata sulle attività di rafforzamento della società civile e della partecipazione giovanile nella Tunisia post-2011. Per chi crede che un altro Mediterraneo sia possibile é fondamentale poter conoscere, ascoltare e stringere relazioni per ...

  • Networking Energies: sinergie innovative in azione

    Networking Energies: sinergie innovative in azione

    ARCS sarà presente a Cascina Triulza con il progetto "Networking Energies: sinergie innovative in azione". L'intervento propone attività volte a sensibilizzare il visitatore sul tema della sostenibilità attraverso la condivisione (basata non solo sul “vedere”, ma anche sul “fare”) di buone prassi sperimentate nelle attività di cooperazione allo sviluppo a Cuba e in Camerun. E' rivolto al pubblico di expo, in particolare ai visitatori di cascina Triulza, interessati a approfondire le tematiche della sostenibilità e dell’utilizzo delle energie alternative e di prodotti innovativi in contesti economicamente e socialmente svantaggiati. Operatori della cooperazione e ingegneri esperti racconteranno i nostri interventi a Cuba e in Camerun coinvolgendo il pubblico di ogni età in dimostrazioni pratiche: mostreranno ai partecipanti le principali tecnologie ecosostenibili e i prodotti innovativi utilizzati per garantire in questi contesti rispettivamente accesso al cibo ...