Dona Ora!

Categorie News

Archivio News

Tutte le News

Come navigo tra le news? In questa sezione sono elencate tutte le news in ordine cronologico dalla news più recente. È possibile navigare all'interno della categorie e/o degli archivi mensili utilizzando gli appositi box 'Categorie News' e 'Archivio News' a lato.
  • Campi di lavoro Arci estivi: ecco le nuove proposte!

    Campi di lavoro Arci estivi: ecco le nuove proposte!

    Tornano i campi di lavoro e conoscenza Arci. Anche questa volta sono tante le proposte tra cui poter scegliere, per vivere un'esperienza unica, di crescita culturale, di confronto e solidarietà con culture e popoli lontani. Libano, Palestina, Rwanda, Brasile, Colombia, Mozambico, Marocco, Giordania e Kosovo le mete che vi proponiamo. Per le schede dettagliate di ciascun campo, visitate la sezione  Attivati! > Campi di lavoro > 2011 > Campi di lavoro Arci: le proposte per il 2011 Nella stessa sezione troverete il regolamento dei campi che vi inviatiamo a leggere con attenzione. Vi ricordiamo che le iscrizioni al campo in Mozambico sono chiuse , non solo per la scadenza dei termini (25 aprile) ma anche perché il numeroso gruppo di futuri campisti è stato formato. Considerato il grandissimo interesse dimostrato per l'Africa, ...

  • Campo saharawi: si parte ad aprile!

    Campo saharawi: si parte ad aprile!

    Dal 16 al 23 aprile 2011 partirà il campo di lavoro nel campo saharawi di El Ayoun ( Tinoduf-Algeria). Il campo sarà l'occasione per conoscere da vicino la realtà dei profughi saharawi. I campisti alloggeranno presso le famiglie e parteciperanno agli incontri con le associazioni delle donne, dei giovani, visiteranno i centri sanitari, le scuole e consoceranno progetti realizzati dall’Arci in quei luoghi. Per saperne di più sul campo: Campi di lavoro > 2011 > Campi di lavoro Arci: le proposte per il 2011 Poichè il campo partirà tra poco il termine per l'iscrizione scade il 15 marzo 2011. A breve quindi allegheremo il form per l'iscrizione da inviare alla mail: campidilavoro@arci.it

  • Intervista ad Ali Nobani

    Intervista ad Ali Nobani

    Gli occhi di tutto il mondo sono puntati su Gaza, ma cosa sta accadendo in Cisgiordania? Manuela Ecate e Alessandra Magda, volontarie del Servizio Civile Nazionale all'Estero, hanno intervistato Ali Nobani, psicologo e direttore dei programmi per l'Associazione Human Supporters (http://bit.ly/1kEjUhU), che ci racconta la realta' di Nablus, una delle piu' grandi citta' della West Bank.  

  • Disabilità e diritti in Palestina

    Disabilità e diritti in Palestina

    Hj, attivista palestinese impegnato nella difesa dei diritti dei diversamente abili in Palestina Le persone affette da disabilità soffrono in Palestina di un grave stato di emarginazione. Innanzitutto, le norme sociali e culturali ancora oggi portano, purtroppo, a considerare il fatto di avere un figlio diversamente abile in famiglia sotto due aspetti: il primo riguarda il senso di vergogna suscitato a fronte di una disabilità, mentre il secondo e’ legato alle difficolta’ nel compiere il dovere sociale del matrimonio. Tradizionalmente i matrimoni vengono combinati tra le famiglie, ma i genitori che hanno un figlio disabile spesso hanno paura di mostrare il proprio figlio di fronte alla società perché temono che la gente possa pensare che la sua disabilità sia una malattia genetica. Per questo motivo, altre famiglie potrebbero rifiutarsi di concedere ...

  • Il Servizio civile che unisce Empoli e Gerusalemme

    Il Servizio civile che unisce Empoli e Gerusalemme

    I volontari del Servizio Civile Arci Empolese Valdelsa Anche quest’anno, come ogni anno, molti ragazzi hanno scelto di mettere a disposizione un anno della propria vita per il Servizio Civile. Un anno di cittadinanza attiva e partecipazione, durante il quale si applica in ogni azione il concetto che “il mondo non cambia con la tua opinione, ma con il tuo esempio”; si cerca, si conosce, si prova a capire, si scambiano le conoscenze affinché il bagaglio da portarci via dopo questa esperienza sia più colmo e più pesante possibile. Ed è con questo spirito che nasce l’intervista dei ragazzi del Servizio Civile Arci Empolese Valdelsa ad Alessandra Magda e Manuela Ecate, impegnate anch’esse in un progetto di Servizio Civile ma a migliaia di chilometri di distanza, in un territorio difficile, soprattutto in questo ...

  • La “Pace” attraverso lo sguardo di alcuni Parlamentari Italiani e operatori umanitari in Palestina

    La “Pace” attraverso lo sguardo di alcuni Parlamentari Italiani e operatori umanitari in Palestina

    di Manuela Ecate, volontaria in Palestina nell’ambito del Servizio Civile Nazionale all’Estero Dal 1 al 4 Agosto una delegazione dell'intergruppo "Parlamentari per la Pace" si e' recata in Palestina. La delegazione era composta da otto parlamentari del Partito Democratico, quattro di Sel e uno della lista Tsipras presso il Parlamento Europeo. Scopo della missione era "di interloquire sia con rappresentanti dell'Autorità Nazionale Palestinese che del Parlamento Israeliano, oltre che incontrare numerose associazioni palestinesi e israeliane per spingere le due parti ad un cessate il fuoco duraturo che ponga fine ai tragici eventi in corso nella striscia di Gaza, che ogni giorno fanno aumentare in modo esponenziale il numero di vittime tra i civili palestinesi, tra i quali centinai di bambini." La delegazione ha inoltre incontrato alcune delle ONG Italiane presenti sul territorio, le quali hanno condiviso ...

  • Voci dalla Palestina: “Dalla Palestina Occupata, il mio cuore è con Gaza”

    Voci dalla Palestina: “Dalla Palestina Occupata, il mio cuore è con Gaza”

    di Rona Nasser, operatrice sociale specializzata in psicologia del benessere e della comunità Dicono che quando ti metti a pensare alla morte continuamente e ad immaginare la modalità con cui la morte sceglierà di portarti via, allora inevitabilmente cominci a realizzare di essere diventato grande... In realtà tutto questo mi pare sciocco ora, alla luce degli eventi terribili che i quatieri palestinesi di Gerusalemme occupati da Israele stanno vivendo attualmente. Perchè in questo momento tali pensieri di morte non si limitano a semplici speculazioni sul fatto che essa arriverà o meno, sono pensieri  intrisi di insicurezze e di paure. La paura dell’ignoto non ti abbandona mai: non sai mai cosa ti potrebbe accadere, se oggi tornerai di nuovo a casa oppure no. La situazione è drammaticamente peggiorata e continua a peggiorare a ...